Famiglia

Che cos’è un “MITO FAMILIARE”?

Che cos’è un “mito familiare” ?

In psicoterapia familiare, uno dei pilastri di analisi del sistema familiare è il “mito familiare”. 

Un “mito familiare” è un insieme di storie, in parte reali, in parte frutto della fantasia, condiviso e sostenuto da tutti i componenti della famiglia.

Si tratta di un modello a cui ogni membro familiare fa riferimento, in modo più o meno consapevole.

È un fenomeno sistemico che ricopre importanti funzioni omeostatiche, assicurando coesione interna e protezione da eventi e persone esterni.

Quali sono le sue funzioni?

Nello specifico, il mito familiare ha le seguenti funzioni:

  • Favorisce l’identità e la coesione del gruppo familiare.
  • In alcuni casi permette di raggiungere una solidarietà familiare.
  • Ha una funzione di protezione dall’esterno, in quanto permette ai componenti familiari di ripararsi dall’angoscia di una realtà sgradevole (Stierlin).
  • Alcuni possono essere un potente mezzo di trasmissione di valori positivi.
  • Ha una funzione adattiva e funzionale nelle famiglie non patologiche. Ciò che è disfunzionale non è la presenza di un mito familiare ma piuttosto la sua rigidità. 
  • Ha una funzione omeostatica del sistema familiare (preserva il sistema familiare così com’è).
  • Talvolta ha una funzione morfogenetica del sistema familiare (permette il cambiamento del sistema familiare)

I miti appartengono a tutte le famiglie e non sono una prerogativa solo delle famiglie disfunzionali.

Non sono uguali per tutte le famiglie e ogni sistema familiare si “crea” un proprio mito cui fare riferimento soprattutto nei momenti difficili.

Ovviamente ciò avviene in modo non completamente consapevole!

Quali sono alcuni miti familiari?

Ecco alcuni dei miti familiari più diffusi:

  • Mito dell’armonia, che equivale a pensare di essere una famiglia felice, serena e piacevole e a comportarsi, sempre, come tale.
  • Mito della pseudo-mutualita’, quando la famiglia non litiga mai, evita i conflitti, si aiuta sempre.
  • Mito della salvezza, quando vi è la convinzione in tutti i membri che tutto ciò che succede non sia colpa della famiglia stessa.
  • Mito del catastrofismo, quando tutti i membri devono fare determinate azioni per evitare effetti catastrofici.
  • Mito della trasparenza, quando ci si deve dire sempre tutto e non si devono avere segreti.

Altri miti che spesso ho riscontrato nelle famiglie sono: il mito della sfortuna, il mito della perfezione, il mito della malattia, il mito del lavoro, il mito del benessere…

In sintesi

Un mito è un insieme di opinioni condiviso e sostenuto da tutti i componenti di una famiglia. Queste opinioni narrano a volte di personaggi cruciali e riguardano i ruoli familiari e la natura delle relazioni tra i membri familiari.

I miti nascono con la formazione della coppia (a volte sono presenti già prima), vengono poi ridefiniti con la nascita dei figli o durante alcuni eventi importanti della storia familiare.

Nascono spesso per rispondere a interrogativi esistenziali e spesso sono legati a temi di morte e separazioni.

Vengono poi trasmessi di generazione in generazione.

E nella tua famiglia quali miti ci sono?

Sapresti indicarne qualcuno?

Se hai curiosità, contattami!

Dott.ssa Marianna Vallone

➡️ Può interessarti anche: 

➡️ Iscriviti alla newsletter per essere sempre aggiornato sugli ultimi articoli del sito. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: